Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia
 
20 - Franco Rizzi
 
 
19 - Safet Mulaj
 
 
18 - Margarita Perea Sanchez
 
 
17 - Saloua Nasfi
 
 
16 - Ardeshir Shojai
 
 
15 - Anilda Ibrahimi
 
 
14 - Shukri Said
 
 
13 - Masal Pas Bagdadi
 
 
12 - Mohsen Kasirossafar
 
 
11 - Laura Boldrini
 
 
10 - Amara Lakhous
 
 
9 - Oliviero Forti
 
 
8 - Bijan Zarmandili
 
 
7 - Ingy Mubiayi
 
 
6 - Benoit Kuevi
 
 
5 - Susan Mbiye Diku
 
 
4 - Emilio Porcaro
 
 
3 - Ian Ssali
 
 
2 - Giuseppe Roma
 
 
1 - Paolo Morozzo della Rocca
 
 
Franco Pittau
 
 
Marta Czok
 
 
Mvula Sungani
 
 
Aldo Morrone
 
 
Van Viet Nguyen
 
 
Yosuke Taki
 
 
Eric Jozsef
 
 
Javier Edgardo Girotto
 
 
Edoardo Winspeare
 
 
Fatou Kine Boye
 
 
Guillermo Mariotto
 
 
Alon Altaras
 
 
Rachid Benhadj
 
 
Maria de Lourdes Jesus
 
 
Heinz Beck
 
 
H. H. Lim
 
 
Marcia Theophilo
 
 
Aminata Fofana
 
 
Zeudi Araya
 
 
Thierno Thiam (Billo)
 

12 - Mohsen Kasirossafar

 

12 - Mohsen Kasirossafar


Mohsen Kasirossafar nasce in Iran, a Mashad, nel 1955. Nel 1980 inizia a studiare lo zarb, uno strumento a percussione tipico della musica iraniana. Dal 1983 incontra vari maestri della tradizione musicale iraniana con i quali comincia a perfezionare la tecnica, per completare poi la sua formazione con il grande musicista Nasser Farhângfar.

Dal 1976 Kasirossafar vive a Roma, dove è giunto per studiare cinema, attratto dalla cultura italiana. Per un periodo ha frequentato la scuola per liutai a Cremona dove ha perfezionato la sua abilità di liutaio. Infatti, nella sua bottega a Trastevere costruisce e ripara strumenti antichi e moderni. L'interesse verso la musica lo ha portato a collaborare con vari musicisti e compositori, come Ennio Morricone, Giancarlo Schiaffini, Giorgio Battistelli, Angelo Branduardi, Mauro Pagani, Paolo Vivaldi, Andrea Morricone, Rita Marcotulli, Giuliano Taviani, Daniele Sepe, il duo Antonello Salis, Alessandro Satta e molti altri.

Kasirossafar ha realizzato numerose incisioni discografiche e ha partecipato a svariati festival musicali italiani ed europei e a programmi radiotelevisivi. E’ parte integrante di gruppi come Giancarlo Schiaffini Quintet, Mish Mash Quartet, Trio Alesini, Sarawan Tamburi d"Iran, con una collaborazione che si svolge tra la musica persiana d’arte e popolare, musica medievale e rinascimentale e quella contemporanea e sperimentale, che va dal teatro alle colonne sonore per film.

In particolare il gruppo Mish Mash Quartet, formato da Kasirossafar (percussioni persiane) e da altri tre musicisti italiani (Bruno Zoia, contrabbasso; Marco Valabrega, violino e viola; Domenico Ascione, chitarre), abbraccia, con la sua musica, tutta l’area mediterranea e mediorientale.

Mishmash è un termine che in varie lingue racchiude diversi significati legati al concetto di mescolanza. Propone infatti una versione molto originale e affascinante del complesso di suoni che abitano il Mediterraneo, il mondo medio-orientale e i paesi dell’Est.

Gli spunti principali sono nel repertorio klezmer, la musica delle comunità ebraiche askhenazite, nelle romanze sefardite che abbracciano un territorio che va dalla Spagna alla Turchia, nei brani tradizionali di musica persiana e medio-orientale, nei brani originali e d’autore ispirati da queste stesse culture musicali.

Il quartetto ha pubblicato gli album Delta (2000) e Parvanè (2003).

Da molti anni, accanto alla carriera di liutaio e musicista, Kasirossafar si dedica anche all’insegnamento dello zarb e del daff, antico strumento a percussione.


 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai