Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

Attivitą Puntata 9

Davvero gentile, cioe' gentilissimo

 

Esercizio 15 - Dalla "Piccola storia dell'italiano": Che cos'e' la grammatica?

Leggi il testo e rispondi alle domande:




La parola “grammatica” ha vari significati. I più importanti sono due. Primo significato: la grammatica è la scienza che studia una lingua e le sue regole. Secondo significato: la grammatica è il libro che descrive una lingua e  le sue regole.

Il primo libro di grammatica italiana l’ha scritto nel 1435 Leon Battista Alberti, un genio che nella sua vita si interessò di tante cose, un po’ come Leonardo da Vinci. La grammatica di Leon Battista Alberti, però, è rimasta nascosta e sconosciuta per secoli in una biblioteca.

La grammatica italiana più importante e famosa di tutte l’ha pubblicata nel 1525 Pietro Bembo, un letterato che conosceva benissimo il greco, il latino e anche l’italiano. Pietro Bembo era veneziano, ma era convinto che la lingua migliore d’Italia non fosse il suo dialetto  veneziano, né il dialetto di nessun altro (milanese, napoletano, pugliese ecc.). La lingua migliore d’Italia, secondo lui, l’avevano usata Francesco Petrarca per scrivere i versi del suo “Canzoniere” e Giovanni Boccaccio per scrivere le novelle in prosa del suo “Decameron”. Tutti gli scrittori italiani avrebbero dovuto fare la stessa cosa:  avrebbero dovuto usare il fiorentino in versi di Petrarca se volevano scrivere delle poesie e il fiorentino in prosa di Boccaccio se volevano scrivere novelle, racconti, commedie o romanzi.



1. Di che cosa si occupa la scienza della “grammatica”?

Di e delle .

2. A che anno risale la scrittura del primo libro di grammatica italiana?

Al .

3. Da quale città proveniva Pietro Bembo?

Da .

4. Secondo Bembo, quale lingua avrebbero dovuto usare gli scrittori italiani, se volevano scrivere racconti o romanzi?

Il .


 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai