Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

Attivitą Puntata 2

Un presente che non e' presente.

 

Esercizio 6 - Un'altra biografia

Leggi la biografia di Enrico Fermi, un famoso scienziato italiano, e rispondi alle domande, come nell’esempio:


Es.: Dove e quando è nato Enrico Fermi?
[A Roma, il 29 settembre 1901].



Enrico Fermi nasce a Roma il 29 settembre 1901. Già da bambino mostra grande interesse per la matematica e la fisica e si dedica allo studio di queste due materie da solo e con l’aiuto di un amico di famiglia, l’ingegnere Amidei. Nel 1918 Fermi si diploma al liceo con un anno di anticipo e, successivamente, si laurea  presso l’importante Scuola Normale di Pisa.

Durante gli studi universitari si  dedica a ricerche sul suono e sui raggi X. Quando Einstein riceve il premio Nobel per la fisica, Fermi mette al centro dei suoi interessi lo studio della struttura atomica e ottiene grandi successi.

Grazie all’aiuto Orso Maria Corbino, un famoso uomo politico e studioso di fisica, Fermi crea un importante gruppo di ricerca a Roma (i “ragazzi di via Panisperna”) e porta la fisica italiana ai più alti livelli.

Insieme a un gruppo di giovani laureati compie studi e scoperte importantissime sui neutroni e nel 1938 riceve anche lui il premio Nobel per la fisica.

Dopo il Nobel, fino al 1942, a causa delle leggi razziali emanate durante la seconda guerra mondiale in Italia, si trasferisce negli Stati Uniti, dove collabora alla costruzione della prima centrale nucleare e poi della bomba atomica.

In seguito abbandona gli studi in questo campo, ma continua a lavorare e fare nuove scoperte. Muore nel 1954 a Chicago, negli Stati Uniti.





1. Quando è iniziato il suo interesse per la matematica e la fisica?

Già .

2. In quale importante università si è laureato?

Alla .

3. Quando ha messo al centro dei suoi interessi lo studio della struttura atomica?

Quando Einstein ha per la fisica.

4. Come si chiamava il gruppo di studio di Fermi a Roma?

I .

5. Dopo l’emanazione delle leggi razziali in Italia dove ha continuato a lavorare?

.


 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai