Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

ORIENTARSI NELLA CITTADINANZA

7. Nuovo Codice della Strada

 


Fela incontra per caso una giovane vigile che, finito il servizio, lo accompagna nella classe di Teresa proprio mentre è in corso una lezione sui pericoli della guida in stato di ubriachezza. La vigile coglie l'occasione per ricordare ai ragazzi alcune regole del Nuovo Codice della Strada.

Il Nuovo Codice della Strada entrato in vigore il 13 agosto 2010, fa riferimento al Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 - coordinato con le disposizioni della legge 29 luglio 2010, n.120 in materia di sicurezza stradale.

Le novità dell'ultimo decreto riguardano soprattutto le disposizioni in materia di sicurezza stradale e tolleranza zero sull’alcol per neopatentati e per conducenti professionali.

Ecco in sintesi alcuni punti fondamentali del Nuovo Codice della Strada.

Per quanto riguarda la presenza di alcol nel sangue, il limite è di 0,5 g per litro e si azzera per alcune categorie di automobilisti, come quella dei neopatentati che dovranno sostenere un test antidroga e nei primi tre anni non dovranno bere prima di mettersi al volante. I conducenti di professione dovranno invece fare il test a ogni rinnovo della patente.

Viene modificata la disciplina concernente le limitazioni alla guida per i titolari di patente da meno di un anno, elevando da 50 kw/t a 55 kw/t la potenza specifica, riferita alla tara, al di sopra della quale i veicoli non possono essere guidati dai neopatentati.

Viene altresì fissato un limite di potenza massima pari a 70 kw per i veicoli di categoria M1 (veicoli per il trasporto persone, aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al conducente).

Per le minicar e i motorini vengono decuplicate le sanzioni per chi produce e commercializza minicar che superano i 45 km/h (con multe fino a 4.000 euro) e per le officine che truccano i motocicli (multe fino a 3.119 euro).

Sulle minicar sarà obbligatorio l'uso delle cinture di sicurezza.

Se si circola in bici fuori dei centri abitati dopo il tramonto e fino all'alba o in galleria (dentro e fuori dai centri abitati) è necessario indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità.

Nelle aree di servizio autostradali è vietata la vendita e la somministrazione di bevande superalcoliche dalle 22 alle 6 del mattino.

E' previsto il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche nei locali notturni dalla ore 3 alle ore 6, con l'obbligo all’uscita di un apparecchio per la rilevazione volontaria del tasso alcolemico e di tabelle illustrative dei danni.

Tale obbligo è esteso anche ai locali (bar, alberghi, ristoranti) che proseguono l'attività dopo le ore 24.

E' introdotta una nuova normativa sulla "guida accompagnata" per i minori che abbiano compiuto 17 anni e siano titolari di patente A1 consentendo loro la guida, con l'assistenza di un adulto, a condizione che :

a) il minore sia accompagnato da un conducente titolare di patente B da almeno 10 anni;

b) che sia stata rilasciata apposita autorizzazione da parte del Ministero, su istanza del genitore o dell'eventuale rappresentante legale.

In strada, si dovranno rispettare i limiti di velocità previsti per i primi 3 anni dal conseguimento della patente, 100 Km/h, per le autostrade e 90 Km/h, per le strade extraurbane principali.

Dall’anno scolastico 2011-2012, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca predispone programmi di educazione stradale nelle classi.

www.mit.gov.it

www.miur.it

www.ilportaledellautomobilista.it

www.aruotalibera.rai.it

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai