Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

20. Roma

 

La provincia di Roma accoglie oltre l'86% (86,3%) degli stranieri presenti nel Lazio. La capitale rimane il maggior polo di attrazione, anche se negli ultimi anni i nuovi cittadini scelgono di vivere nelle provincie più piccole della regione, dove si sono stabiliti con successo interi nuclei familiari ed è più facile accedere ai servizi presenti sul territorio.
Il numero di stranieri residenti a Roma (278.540) è decisamente inferiore a quello dei nuovi cittadini con un regolare permesso di soggiorno (431.418). Questo dato evidenzia una caratteristica dell'immigrazione nella capitale, costituita in buona parte da singoli individui che si fermano solo temporaneamente nella città, dove non prendono una residenza definitiva.
Oltre l'84% (84,2%) degli stranieri risiede nel Lazio per motivi di lavoro, mentre non raggiungono il 10% (9,6%) coloro che hanno un permesso per motivi familiari.
Il numero contenuto di ricongiungimenti familiari rispetto alle altre regioni va considerato in relazione all'elevata presenza di permessi per motivi religiosi concentrati nella capitale (53 mila).
Nel mondo della scuola come in quello del lavoro, la più consistente comunità di stranieri residenti nel Lazio proviene dalla Romania, che ricordiamo dal 2007 è entrata a far parte dell'Unione Europea.
Numerosi sono anche i cittadini provenienti da Filippine, Albania e Ucraina. Si registra, inoltre, una presenza considerevole di stranieri originari della Polonia, che dal 2004 fa parte dell'Unione Europea.
La crescita economica della capitale ha offerto negli ultimi anni molte nuove occasioni di lavoro ai cittadini stranieri che trovano occupazione principalmente nei servizi. Gli altri settori sono servizi alle imprese, costruzioni, alberghiero e commercio.

la letteratura delle migrazioni
A Piazza Vittorio, nel quartiere più multiculturale di Roma, Fela e Karim hanno incontrato Amara Lakhous, uno scrittore algerino che vive in Italia dal 1995. Dopo aver compiuto i suoi studi ad Algeri, Amara ha pubblicato due romanzi in arabo, fino al suo ultimo lavoro scritto nella lingua di adozione: l'italiano.
Dal 1990, quando vennero pubblicati i primi romanzi scritti in italiano da immigrati, sono sempre di più gli autori stranieri che compiono la svolta, esprimendosi con la scrittura nella nuova lingua.
Il grande salto culturale praticato dagli scrittori migranti è espresso in modo efficace da un strofa della poesia di uno di loro: Prigione del camerunense Ndjock Ngana. (pronuncia ngiòc ngàna)

Conoscere una sola lingua,
un solo lavoro,
un solo costume,
una sola civiltà,
conoscere una sola logica
è prigione.

Prigione, tratta dalla raccolta di poesie Nhindo nero di Ndjock Ngana, Edizioni Anterem, 1994.

Poesia integrale

Vivere una sola vita,
in una sola città,
in un solo Paese,
in un solo universo,
vivere in un solo mondo
è prigione.

Amare un solo amico,
un solo padre,
una sola madre,
una sola famiglia,
amare una sola persona
è prigione.

Conoscere una sola lingua,
un solo lavoro,
un solo costume,
una sola civiltà,
conoscere una sola logica
è prigione.

Avere un solo corpo,
un solo pensiero,
una sola conoscenza,
una sola essenza,
avere un solo essere
è prigione.

Concorsi letterari per scrittori stranieri
In Italia sempre più concorsi di scrittura si aprono alla partecipazione di autori stranieri, ma soprattutto si moltiplicano i concorsi di letteratura “migrante”, riservati ai cittadini del mondo che hanno scelto l'Italia come nuova patria e l'italiano come nuova lingua.
Il primo concorso è stato Eks&tra, lanciato nel 1995 e rivolto a “migranti, figli di migranti e di coppie miste”. Sono nati poi Doner Kebab – Storie di un'Italia multiculturale, riservato a testi brevi, Lingua Madre, che punta a valorizzare la scrittura femminile, Sguardo meticcio, Mare Nostrum e il concorso legato alla rivista Terre di mezzo.
Anche la scuola partecipa alla nuova esperienza dei libri interculturali, con il concorso Libranch'io – Intercultura: la scuola fa i libri, indetto dal comune di Modena in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione. È questa un'esperienza che vede testi realizzati dagli alunni in un confronto tra idee, storie e lingue diverse.

 
 

Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1.2007)

LAZIO   330.146

  • il 6 % della  popolazione  della regione (5.493.308)
  • di cui  20,2 % minori e 54 % donne

ROMA    278.540

  • il 6,9 % della popolazione della provincia (4.013.057)
  • di cui 20,2  % minori e  54,3 % donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2007)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(al 31.12.2006)

LAZIO 500.007

  • il 9,1 % della  popolazione della regione (5.493.308)
  • di cui  12,1 % minori e 56,8 % donne

ROMA   431.418

  • il 10,8 % della popolazione della provincia (4.013.057)

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007 - stima su dati Ministero dell’Interno)


Tab. 3

PRINCIPALI SETTORI DI OCCUPAZIONE DEGLI STRANIERI

(al 31.12.2006)
  • servizi
  • servizi alle imprese
  • costruzioni
  • alberghiero
  • commercio

(fonte: INAIL)


INDIRIZZI UTILI

Roma – Questura – via Patini 2
tel.  06 46.26.31.09 – 06 46.86.30.98 - fax 06 46.86.30.67
orario: lun. - ven. 8.30 – 11.30 – mart. - giov. 15.00 – 17.00

Roma – Arci – viale Giuseppe Stafanini 15
tel. 06 41734712 – 41734648 - fax 064181093
roma@arci.it

Roma – Comunità di Sant'Egidio – piazza Sant'Egidio 3a
tel. 06.8992234
info@santegidio.org


CENTRI PER L'IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI ROMA

Morlupo – via San Michele 87-89
tel. 06 9072763 – fax 06 90192776
impiego.morlupo@provincia.roma.it

Monterotondo – via Val di Fassa 1c
tel. 06 9004918 fax 06 9060892
impiego.monterotondo@provincia.roma.it

Civitavecchia – via Lepanto 13
tel. 0766 547025 - fax 0766 542489
impiego.civitavecchia@provincia.roma.it

Tivoli – via Empolitana 234-236
tel. 0774 334984 - 334232 - fax 0774 333171
impiego.tivoli@provincia.roma.it

Colleferro - via Carpinetana Sud 144
tel. 06 97236327 - fax 06 97235000
impiego.colleferro@provincia.roma.it

Palestrina – via degli Arcioni 15
tel. 06 95311091 - fax 06 9538237
impiego.palestrina@provincia.roma.it

Pomezia – via Pontina Vecchia 13
tel. 06 95311091 - fax 06 9538237
impiego.palestrina@provincia.roma.it

Albano Laziale – via San Francesco 28
tel. 06 93262006-9324467 - fax 06 9320849
impiego.albano@provincia.roma.it

Frascati – via Sciadonna 24
tel. 06 94015468 - fax 06 9420032
impiego.frascati@provincia.roma.it

Velletri – via Filippo Turati snc
tel. 06 96153078 - fax 06 96142569
impiego.velletri@provincia.roma.it

Roma Primavalle – via Decio Azzolino 7
tel. 06 61662682 - fax 06 6270798
impiego.primavalle@provincia.roma.it

Roma Tiburtino – via E. D'Onofrio 60
tel. 40801770 - fax 06 4070124
impiego.tiburtino@provincia.roma.it

Roma Torre Angela – via Jacopo Torriti 7
 tel. 06 2017542-2014192-20627827 - fax 06 20627827
impiego.torreangela@provincia.roma.it

Roma Dragoncello – via Fattiboni 77
tel. 06 52169707 – 06 52310912 - fax 06 5216633
impiego.dragoncello@provincia.roma.it

Roma Cinecittà – viale Rolando Vignali 14
tel. 06 67668217 - 8269 - fax 06 67668216
preselezione.roma1@provincia.roma

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai