Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

17. Catanzaro

 

È in crescente aumento il numero di nuovi cittadini che scelgono di vivere stabilmente in Calabria. Solo negli ultimi dodici mesi, l'incremento delle presenze è stato del 36% circa.
Questa crescita è dovuta per due terzi ai permessi di lavoro, mentre per un quarto sono i motivi familiari a richiamare sempre più donne e minori stranieri.
Nonostante la Calabria sia una regione con problemi occupazionali, cresce il numero dei lavoratori stranieri, soprattutto donne.
La regione, inoltre, rappresenta una delle porte d'ingresso in Italia e dunque in Europa per tanti stranieri che approdano sulle sue coste.
I principali settori di occupazione degli immigrati sono commercio, agricoltura, servizi, costruzioni e alberghiero. (Tab. 3)
Nel 1970, con l'istituzione delle Regioni, Catanzaro fu scelta come capoluogo della Calabria. Reggio Calabria, principale città della regione, divenne invece la sede del Consiglio Regionale.
Reggio Calabria, inoltre, è la città della regione con il maggior numero di cittadini stranieri, quasi il doppio di Catanzaro. (Tab. 4)

I mediatori interculturali
Nel nuovo Museo d'Arte Contemporanea di Catanzaro, il MARCA, Salif ha incontrato Khalid, un sudanese che vive in Italia da 18 anni e opera come mediatore culturale in vari ambiti istituzionali.
Mediatore linguistico, mediatore culturale o interculturale è questa una figura chiave nel processo di integrazione degli stranieri. Il mediatore affianca gli operatori italiani, pubblici e privati, nelle attività di consulenza, informazione, formazione, orientamento e accompagnamento rivolte agli immigrati.
Al tempo stesso, il mediatore deve essere un esperto delle leggi italiane e delle procedure burocratiche nei vari settori in cui presta la sua opera.
Prevista per legge, la figura del mediatore culturale non ha ancora un preciso percorso di formazione: si va da iniziative a livello locale fino a corsi di laurea triennali e ai master in Mediazione Linguistica.
Secondo una ricerca dell'Università Roma Tre, in Italia operano circa 2400 mediatori, di cui il 74% è rappresentato da donne. La maggior parte di esse ha una formazione medio alta e il 55% possiede un'istruzione universitaria.

 
 

Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1.2007)

CALABRIA    35.216

  • l' 1,8 % della  popolazione  della regione (1.998.052)
  • di cui  18 % minori e  54,5  % donne

CATANZARO  6.805 

  • l' 1,9 % della popolazione della provincia (366.647)
  • di cui  % minori e   % donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2007)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(al 31.12.2006)

CALABRIA 57.822

  • il 2,9 % della  popolazione della regione (1.998.052)
  • di cui 11,4 % minori e 55,4 % donne

CATANZARO 9.910

  • il 2,7  % della popolazione della provincia (366.647)

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007 - stima su dati Ministero dell’Interno)


Tab. 3

PRINCIPALI SETTORI DI OCCUPAZIONE DEGLI STRANIERI

(al 31.12.2006)
  • commercio
  • agricoltura
  • servizi
  • costruzioni
  • alberghiero

(fonte: INAIL)


Tab. 4

STRANIERI RESIDENTI

  • Catanzaro 6.805
  • Reggio Calabria  13.056

INDIRIZZI UTILI

Catanzaro – Sportello Immigrati - via Fontana Vecchia 50
tel. 0961 881516 – 881514
orario: lun. -merc. 9.00 – 12.00 – 15.00 – 17.00


CENTRI PER L'IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

Catanzaro – viale Brutium 22
tel. 0961 759674 - fax 0961 750151
centroimpiegocz@provincia.catanzaro.it

Lamezia Terme – via Numistrano snc
tel. 0968 448644 – fax 0968 21470
centroimpiegolameziat@provincia.catanzaro.it
orario: lun. merc. Giov. 9.00 – 12.30 – mart. 15.00 – 17.30

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai