Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

6. Genova

 

Come nelle altre regioni del Nord Italia, anche in Liguria è aumentato negli ultimi anni il numero degli stranieri residenti: il 20% in più rispetto all'anno precedente, con una presenza femminile superiore al 54% nella regione e di oltre il 56% nella provincia di Genova.
I principali settori di occupazione degli immigrati sono costruzioni, servizi alle imprese, alberghiero, servizi e commercio. (Tab. 3)
Una caratteristica della Regione Liguria è la presenza di un elevato numero di cittadini latinoamericani. Infatti, le prime comunità di stranieri provengono da Ecuador, Albania, Marocco, Romania e Perù. Ricordiamo che la Romania dal 2007 è entrata a far parte dell'Unione Europea.
La Regione Liguria ospita un elevato numero di cittadini latinoamericani, prevalentemente donne, che una volta trovato un lavoro stabile chiedono il ricongiungimento con i propri figli.
Giovani che ritroviamo poi nelle scuole liguri di ogni ordine e grado. Fela e Salif hanno incontrato proprio uno di questi ragazzi visitando l'Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato “Attilio Odero” di Genova. In questa scuola, dove su 474 iscritti oltre il 26% è straniero, sono state prese iniziative di accoglienza, orientamento e sostegno a favore di questi alunni.

Gli alunni stranieri nella scuola italiana
Più di 500 mila (501.494) sono gli alunni stranieri che frequentano la scuola italiana. Sono di 192 (su 194) nazionalità diverse e rappresentano il 5,6% della popolazione scolastica. La loro presenza sul territorio nazionale corrisponde a quella degli stranieri nel loro complesso. Infatti, due terzi studia nel Nord Italia, un quarto al Centro e il rimanente nel Sud e nelle Isole. (Tab. 4)

I principali paesi da cui provengono gli studenti stranieri sono l'Albania, il Marocco e la Cina. (Tab. 5)
Inoltre, numerosi sono gli studenti che provengono dalla Romania che dal 2007 è entrata a far parte dell'Unione Europea.

Vi sono tuttavia in alcune regioni gruppi nazionali che prevalgono sugli altri. E' quanto accde in Liguria dove si trova un'alta presenza di studenti latinoamericani, in particolare ecuadoriani.
Complessivamente, nella scuola italiana, sono solo il 3,8% gli studenti stranieri (Tab. 6) che frequentano le scuole secondarie di II grado: anche se nell'ultimo anno sono aumentati di un quarto, superando le 100 mila unità. (102.076) Tale crescita riguarda soprattutto gli Istituti Professionali, preferiti dalle famiglie in quanto via più facile verso l'inserimento lavorativo.
Da parte degli alunni stranieri si registra però ancora un elevato ritardo scolastico (il 75%), seguito per alcuni dall'abbandono della scuola prima del diploma.
Per tutti coloro che invece raggiungono risultati positivi, la scuola rappresenta un modo per valorizzare la loro “doppia appartenenza culturale”. Si favoriscono sempre più l'esperienza di buone pratiche come l'insegnamento di lingue altre, come il cinese e l'arabo e la “valorizzazione delle competenze degli alunni stranieri in ambiti diversi da quello linguistico”. (“Documento generale di indirizzo per l'integrazione degli alunni stranieri e per l'educazione interculturale”, MIUR, dicembre 2006)

 
 

Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1.2007)

LIGURIA  80.735

  • il 5 % della popolazione della regione (1.607.878)
  • di cui 20,7 % minori e  52,5 % donne

GENOVA 44.322

  • il 5 % della popolazione della provincia (887.094)
  • di cui 20,7 % minori e 53,5 % donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2007)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(al 31.12.2006)

LIGURIA 94.446

  • il 5,9 % della popolazione della regione (1.607.878)
  • di cui 18 % minori e 54,4 % donne

GENOVA 51.382

  • il 5,8 % della popolazione della provincia (887.094)

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007 - stima su dati Ministero dell’Interno)


Tab. 3

PRINCIPALI SETTORI DI OCCUPAZIONE DEGLI STRANIERI

(al 31.12.2006)
  • costruzioni
  • servizi alle imprese
  • alberghiero
  • servizi
  • commercio

(fonte: INAIL)


Tab. 4

STUDENTI STRANIERI

(per area geografica – a.s. 2006-2007)

Nord Ovest 37,1 %

Nord Est 28,6 %

Centro 24,1 %

Sud 7,3 %

Isole 2,9 %

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007- Elaborazione dati MPI)


Tab. 5

STUDENTI STRANIERI

(nazioni di provenienza – a.s. 2006-2007)
  • Albania
  • Romania
  • Marocco
  • Cina

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007- Elaborazione dati MPI)


Tab. 6

STUDENTI STRANIERI

(distribuzione per gradi – a.s. 2006-2007)
  • infanzia 5,7 %
  • primaria 6,8 %
  • secondaria I grado 6,5 %
  • secondaria II grado3,8 %

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007- Elaborazione dati MPI)

 


CENTRI PER L'IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI GENOVA

Centro Levante - via Cesarea 14

tel. 010 5497523 - fax 010 5497630

cpicentrolevante@provincia.genova.it

Levante - via del Commercio 3

tel. 010 5497470

cpilevante@provincia.genova.it

Medio Ponente - via Muratori 7

tel. 010 5497818 - fax 010 6504835

Ponente - villa Podestà - via Prà 63

tel. 010 5497901 - fax 010 5497902

cpiponente@provincia.genova.it

Val Bisagno - via Adamoli 3/a

tel. 010 5497200 - fax 010 5497229

cpivalbisagno@provincia.genova.it

Val Polcevera - via Teglia 8

tel. 010 5497950 - fax 010 5497 974

cpivalpolcevera@provincia.genova.it

Tigullio - Chiavari - viale Millo 15/17

tel. 0185 360901 - fax 0185 300144

cpitigullio@provincia.genova.it

orario: lun. - ven. 8.30 - 12.30

mart. Giov. 14.15 - 16.15

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai