Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

4. Torino

 

La ripresa dell’industria automobilistica torinese ha avuto effetti positivi anche sui lavoratori stranieri presenti in Piemonte. L’immigrazione nella regione è ormai una realtà strutturale e diffusa su tutto il territorio. Il progressivo incremento dei permessi di soggiorno per motivi familiari ha richiesto la progettazione di servizi e di politiche capaci di promuovere l’integrazione e la convivenza. Un passo importante è stata la nomina della “Consulta Regionale per i problemi dei lavoratori stranieri e delle loro famiglie” che punta l’attenzione su temi specifici come il lavoro, la scuola, la casa, la salute, la legalità e la religione.
La comunità più numerosa è quella marocchina, sebbene stia aumentando il numero degli stranieri provenienti dall’Europa dell’Est, come i neocomunitari romeni e gli ucraini.
Uno straniero su cinque è minorenne nato in Italia o ricongiunto alla famiglia.
Grazie ad una recente direttiva del Ministero dell'Interno, anche i giovani che hanno raggiunto la maggiore età possono continuare ad usufruire del permesso per motivi familiari e non sono più costretti a scegliere tra un permesso di soggiorno per studio o lavoro.

Il Servizio Civile Volontario
Primo fra tutti i comuni italiani, Torino ha dato la possibilità a venti giovani stranieri di “seconda generazione” di partecipare al Servizio Civile Volontario.
Il progetto “Se non ora quando?”, che prende il nome da un libro di Primo Levi, segnala tutta l’urgenza che stanno vivendo le seconde generazioni di entrare a pieno titolo nella vita attiva della società italiana. Il loro ruolo, in quanto figli di due culture è quello di mediatori tra le istituzioni e i cittadini stranieri. E per fare questo lavorano presso associazioni, cooperative e servizi sociali presenti sul territorio. Con la volontaria Bhama Gukhool, la famiglia Ba ha visitato il Centro Alouan nel quartiere Barriera di Milano nel quale vivono 12 mila immigrati.
Dopo l’iniziativa di Torino, molti altri comuni e regioni italiane hanno aperto il Servizio Civile ai giovani volontari stranieri, dando vita a esperienze di vera e propria cittadinanza attiva.
Il Servizio Civile prevede un anno di lavoro insieme, ma anche un’esperienza di formazione continua, un’occasione preziosa per molti giovani stranieri.
Per partecipare al Servizio Civile Volontario, i giovani tra i 18 e i 28 anni con regolare permesso di soggiorno, devono presentare domanda alle istituzioni della loro città. L’impegno è di 25 ore circa settimanali per un anno e il rimborso spese mensile è di 360 euro.

 
 

Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1.2007)

PIEMONTE 252.302

  • il 5,8 % della popolazione della regione (4.352.828)
  • di cui 23,3 % minori e 50,4 % donne

TORINO  129.533

  • il 5,8 % della popolazione della provincia (2.248.955)
  • di cui 21,9 % minori e 50,9 % donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2007)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(al 31.12.2006)

PIEMONTE 292.886

  • il 6,7 % della popolazione della regione (4.352.828)
  • di cui  20,8 % minori e 50,6 % donne

TORINO  157.609

  • il 7 % della popolazione della provincia (2.248.955)

fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007 - stima su dati Ministero dell’Interno)


INDIRIZZI UTILI

 

Comune di Torino


Ufficio Stranieri
corso Novara 96
tel. 011 4429433/9455 fax 011 4429400
stranieri@comune.torino.it

 

 

 

CENTRI PER L'IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI TORINO

 

 

Torino - via Bologna 153

tel. e fax 011 8614800

 imptori@provincia.torino.it

 


Ciriè - via Banna 14

tel. 011 9225111 - fax  011/9206364

 impciri@provincia.torino.it

 

Chieri - via Vittorio Emanuele II 1

tel. 011 9403711  - fax 011 9403751

impchie@provincia.torino.it

 


Chivasso - via Lungo Piazza D'Armi 6

tel.  011 9177411 -  fax 011 9177444

impchiv@provincia.torino.it

 


Cuorgnè - via Ivrea con ingresso da Via Piave

tel. 0124 605411 - fax  0124/605430

impcuor@provincia.torino.it

 


Ivrea - corso Vercelli 138

tel. 0125 235911 - fax 0125 235940

impivre@provincia.torino.it

 


Moncalieri - corso Savona 10/D

tel.  011/6480211 - fax  011/6480260

impmonc@provincia.torino.it

 


Orbassano -  strada Rivalta 14

tel. 011 9001411 - fax: 011 9001426

imporba@provincia.torino.it

 


Pinerolo - corso Torino 324

tel. 0121 325711 - fax 0121 325732

imppine@provincia.torino.it

 


Rivoli - via Dora Riparia 4

tel.  011 9505211 - fax 011 9505222

imprivo@provincia.torino.it

 


Settimo Torinese - via Roma 3

tel.  011 8169611 - fax 011 8169609

impsett@provincia.torino.it

 


Susa - via Martiri della Libertà 6

tel.  0122/ 648011 - fax 0122 648022

impsusa@provincia.torino.it

 

Venaria - via Leonardo da Vinci 50

tel.  011/4596511 - fax 011/4596510

 impvena@provincia.torino.it

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai