Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

3. Bologna

 

E’ dagli inizi degli anni ’90 che la Regione Emilia Romagna accoglie sempre più cittadini stranieri. Le industrie, così come le imprese agricole e di costruzioni, non avrebbero potuto sopravvivere senza il contributo dei lavoratori immigrati. Inoltre, a queste opportunità di lavoro si affianca un’offerta di servizi adeguata ai bisogni delle famiglie immigrate. Un altro segnale della stabilizzazione dei nuovi cittadini è la costante crescita del numero delle donne e dei minori stranieri. Infatti, in Emilia Romagna vi è il più alto numero di alunni stranieri nelle scuole: il 9,5%, molto superiore alla media nazionale. A partire dal 2000 la regione ha investito consistenti risorse in progetti finalizzati all’integrazione sociale e culturale dei nuovi cittadini con una particolare attenzione alle nuove generazioni.
Nel contesto di tutte queste iniziative è cresciuta la voglia di partecipazione alla vita democratica dei nuovi cittadini che hanno eletto i loro rappresentanti votando il Consiglio Provinciale e le Consulte di Quartiere.

Percorsi di rappresentanza
Il 12 giugno 1994 per la prima volta in Italia un Comune della provincia modenese, Nonantola, chiama i propri cittadini stranieri residenti alla elezione di due Consiglieri aggiunti, i quali potranno partecipare ai lavori del Consiglio Comunale con diritto di parola, ma senza diritto di voto.
Da questa prima esperienza molti comuni, provincie e regioni italiane hanno dato vita a diverse forme di rappresentanza degli stranieri. Gli eletti sono chiamati a riportare all’interno delle amministrazioni pubbliche la voce delle varie comunità. Numerose e molto discusse sono inoltre le proposte al vaglio del parlamento italiano per l’estensione del diritto di voto ai nuovi cittadini nelle elezioni amministrative.
Con lo slogan “Lascia un segno di democrazia” sono stati invitati tutti i cittadini stranieri residenti nella provincia di Bologna a votare per il nuovo Consiglio Provinciale. Nella loro tappa in città, Olga e Salif hanno incontrato due dei trenta neoeletti. Il consigliere bengalese Asif Raza e il marocchino Bouchaib Khaline sono testimoni del vivace dibattito che ha visto presentarsi al voto 32 liste con 275 candidati provenienti da 34 paesi. Significativa, inoltre, la presenza femminile con il 44% dei candidati.
Il Consiglio degli stranieri durerà in carica 5 anni e potrà esprimere pareri e proposte su tutte le materie in un rapporto molto stretto con il Consiglio Provinciale.

 
 

Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1 2007)

EMILIA ROMAGNA 317.888

  • il 7,5 % della popolazione della regione (4.223.264)
  • di cui 23,7 % minori e 48,5 % donne

BOLOGNA  65.785  

  • il 6,9 % della popolazione della provincia (954.682)
  • di cui 22,3 % minori e 50,1 % donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2007)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(al 31.12.2006)

EMILIA ROMAGNA 388.203

  • il 9,2 % della  popolazione della regione (4.223.264)
  • di cui 20,1 % minori e 49,1 % donne

BOLOGNA 86.344

  • il 9  % della popolazione della provincia (954.682)

fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2007 - stima su dati Ministero dell’Interno)


Tab. 3

PRINCIPALI SETTORI DI OCCUPAZIONE DEGLI STRANIERI

  • costruzioni
  • alberghiero
  • servizi alle imprese
  • agricoltura
  • commercio

(fonte: INAIL 2006)


INDIRIZZI UTILI

 

Comune di Bologna

Sportello Immigrati

Viale Vicini 20

tel. 051 2195500 - fax 051 2194354

orario: lun. - sab. 9.00 - 13.00 mart. e giov. 15.00 - 18.00

servimm@comune.bologna.it

 

Provincia di Bologna

Ufficio Immigrazione

via A. Finelli 9/a

tel. e fax 051 6598626

rita.paradisi@provincia.bo.it

 

CENTRI PER L'IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

 


Bologna - via Todaro 8/a
tel. 051 6598999 - fax 051/6598989
cimp.bologna@provincia.bologna.it

 

Imola - via Boccaccio 27
tel.  0542 603100 - fax: 0542 28544

cimp.imola@provincia.bologna.it

 

Minerbio - via Europa 16 e 20
tel.  051 878298 - fax 051/878458
cimp.minerbio@provincia.bologna.it

 

Porretta Terme - via Marconi 2
tel.  0534 22095 - fax 0534 22276
cimp.porretta@provincia.bologna.it

 

San Giovanni in Persiceto - via Modena 66/b
tel.  051 822341 - 051 822479 - fax 051 6810054
cimp.persiceto@provincia.bologna.it

 

Zola Predosa - via Braschi, 16
tel.  051 6166788 - fax 051/759393
cimp.zola@provincia.bologna.it

 

San Lazzaro di Savena - via Emilia 107
tel.  051 6272040 - fax 051 6272246
cimp.sanlazzaro@provincia.bologna.it

 

 

Orario: lun. - ven. 9.00 - 12.30 giov. 14,30 - 16.30

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai