Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

15. Matera

 

ITALIA
Il nuovo bilancio demografico ISTAT aggiornato al 31 dicembre 2006 vede crescere la popolazione in Italia a 59.131.287 residenti, lo 0,6% in più rispetto all’anno precedente. Di questi 2.892.294 sono stranieri, 222.410 in più rispetto al 2005. L’incremento dei nuovi cittadini è stato molto più alto rispetto alla crescita complessiva della popolazione, il rapporto è adesso di 5 cittadini stranieri ogni cento italiani. (Tab. A)

Di poco superiore all’attuale dato ISTAT, il 5,2%, era la stima fornita dal Dossier Caritas /Migrantes 2006, relativa ai cittadini con regolare permesso di soggiorno presenti in Italia nel 2005. (Tab. B)


MATERA
Negli ultimi anni la Basilicata ha visto crescere la presenza degli immigrati regolari.
Secondo il Rapporto annuale ISTAT 2006, sono 6.407 gli stranieri residenti, l’ 1% della popolazione della regione. (Tab 1) Se consideriamo invece gli stranieri con regolare permesso di soggiorno, il loro numero sale a 7.676, l’1,3% degli abitanti. (Tab 2)
Ma l’aumento più significativo dei nuovi cittadini stranieri è avvenuto a Matera e per il 52,8% è dovuto ai ricongiungimenti familiari. Questo dato è collegato alla forte presenza di stranieri coniugati, il 60,3%.
Nel loro insieme, questi aspetti mostrano una progressiva stabilizzazione degli stranieri in Basilicata, e particolarmente a Matera, e contraddicono l’idea diffusa di un immigrato sempre giovane, in cerca di un lavoro temporaneo, che desidera tornare appena possibile nella sua terra d’origine. E, infatti, a Matera, più di un quarto degli stranieri ha ormai superato i 40 anni e il 2,4% ha addirittura più di sessant’anni.

Le prime cinque comunità presenti nella provincia provengono da Albania, Marocco, Cina, Romania e Polonia. (Tab 3)
La Polonia nel 2004 e la Romania nel 2007 sono entrate a far parte dell’Unione Europea.
I principali settori di occupazione dei nuovi cittadini sono agricoltura, costruzioni, alberghiero e commercio. (Tab 4)
Nella provincia di Matera, in particolare, la comunità marocchina si distingue per l’alto numero di lavoratori autonomi: il 31% dei permessi richiesti nel 2005.

In giro per le strade di Matera, Olga e Fela hanno visitato il negozio di due giovani cinesi che, con i loro nomi italiani, Anna e Alessio, sono la dimostrazione del buon inserimento di questa comunità nella vita della città.
Negli ultimi anni, infatti, sono sempre più numerosi i lavoratori cinesi impiegati nelle aziende che producono divani, un settore di grande importanza per l’economia della zona. Alcuni di loro da semplici operai sono diventati piccoli e medi imprenditori. E questo ha portato alla nascita di un’Associazione italo-cinese che vuole favorire il dialogo interculturale tra le due comunità e sensibilizzare il mondo della scuola nei confronti dei giovani provenienti dalla Cina. Peraltro, la presenza di imprenditori cinesi ha aperto nuove strade alla aziende di Matera verso i mercati orientali.

Quando Anna si è accorta di aver smarrito la carta d’identità, si è rivolta subito all’Anagrafe del comune di Matera, per avere un duplicato, ma le sono stati richiesti alcuni documenti:
- la denuncia di smarrimento o furto rilasciata dalla Polizia o dai Carabinieri
- tre fotografie
- un altro documento di riconoscimento valido o due testimoni. (vedi Tab. 5)

Inoltre, Anna è una cittadina straniera e ha richiesto il duplicato presso un comune diverso da quello presso cui risiede, perciò è necessario ottenere il permesso, ovvero il nullaosta, da parte del suo comune di residenza.
La carta d’identità è un documento di riconoscimento personale che permette l’identificazione di chi la possiede. Possono richiederla i cittadini che hanno più di 15 anni, ma per i minorenni occorre l’autorizzazione dei genitori. La sua validità dura cinque anni. Per gli italiani vale come un passaporto quando si recano negli Stati membri dell'Unione Europea e in quelli con cui l’Italia ha stipulato particolari accordi internazionali. I cittadini stranieri residenti possono ottenere la carta d'identità nello stesso modo dei cittadini italiani, ma questa vale solo come documento di riconoscimento sul territorio italiano.
Per ottenere la carta d’identità i cittadini stranieri residenti in Italia devono presentarsi allo sportello dell'Anagrafe con i seguenti documenti:
- modulo compilato con i dati anagrafici del costo di 5 euro e 42 centesimi
- tre fotografie
- un altro documento di riconoscimento valido
- il permesso o la carta di soggiorno non scaduti, rilasciati dalla Questura. (Tab 6)


 
 

Tab. A

ITALIA

(al 31.12.2006)

POPOLAZIONE 59.131.287 + 0,6 %

STRANIERI RESIDENTI 2.892.924 5 %

(fonte: Bilancio demografico nazionale ISTAT 2007)


Tab. B

ITALIA

(al 31.12.2005)

STRANIERI CON PERMESSO DI SOGGIORNO 3.035.144 5,2 %

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2006 - stima su dati Ministero dell’Interno)


Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1.2006)

BASILICATA  6.407

  • l’ 1 % della  popolazione della regione (594.086)
  • di cui  18,6 % minori e 51,5 % donne

MATERA  3.380

  • l’ 1,6 % della popolazione della provincia (204.018)
  • di cui 21,6 % minori e 45,3 % donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2006)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(2005)

BASILICATA   7.676

  • l’ 1,3 % della  popolazione della regione  (594.086)
  • di cui  16,9 % minori e 54,3 % donne

MATERA 3.688

  • l’1,8 % della popolazione della provincia (204.018)
  • di cui 20,2 % minori e 47,8 % donne 

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2006 - stima su dati Ministero dell’Interno)


TAB. 3

PRINCIPALI NAZIONI DI PROVENIENZA

(al 31.12.2005)

  • Albania
  • Marocco
  • Cina
  • Romania
  • Polonia

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2006)


Tab. 4

PRINCIPALI SETTORI DI OCCUPAZIONE DEGLI STRANIERI

  • agricoltura
  • costruzioni
  • alberghiero
  • commercio

(fonte: INAIL 2005)


Tab. 5

DOCUMENTI PER IL DUPLICATO DELLA CARTA D’IDENTITA’

  • la denuncia di smarrimento o furto rilasciata dalla Polizia o dai Carabinieri
  • tre fotografie
  • un altro documento di riconoscimento valido o due testimoni.

Tab. 6

DOCUMENTI RICHIESTI AGLI STRANIERI PER LA CARTA D’IDENTITA’

  • modulo compilato con i propri dati anagrafici del costo di 5 euro e 42 centesimi
  • tre fotografie
  • un altro documento di riconoscimento valido
  • il permesso o la carta di soggiorno non scaduti rilasciati dalla Questura

INDIRIZZI UTILI

SPORTELLO IMMIGRATI  DI MATERA

ANOLF - Piazza Matteotti 11
tel.  0835.336431 -  fax 0835.336091

CENTRI PER L’IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI MATERA

Matera - Via dei Peucezi 38
tel. 0835.263711  fax 0835.269999
centroimpiegomatera@tiscalinet.it

Poliporo - Via Montecoppola s.n.
tel. 0835.972017  fax 0835.902742
centroimpiegopolicoro@basilicatanet.it

Valbasento - Via Pomarico s.n
tel. 0835.462623  fax 0835.462631
cipvalbasento@heraclea.it

Stigliano - Via S.Martino 1
tel. 0835.562949 fa 0835.565265
scicastigliano@lucania.net

Ferrandina - Viale Mazzini 19
tel. 0835.55610  fax:0835-755428
scferrandina@heraclea.it

www.provincia.matera.it

STRANIERI CON PERMESSO DI SOGGIORNO 3.035.144 5,2 %

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2006 - stima su dati Ministero dell’Interno)


 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai