Logo InItalia

In ITALIA - L'italia e l'italiano per stranieri

In Italia

LA BUSSOLA

10. Bolzano

 

ITALIA
Il nuovo bilancio demografico ISTAT, aggiornato al 31 dicembre 2006, vede crescere la popolazione in Italia a 59.131.287 residenti, lo 0,6% in più rispetto all’anno precedente. Di questi 2.892.294 sono stranieri, 222.410 in più rispetto al 2005. L’incremento dei nuovi cittadini è stato molto più alto rispetto alla crescita complessiva della popolazione, il rapporto è adesso di 5 cittadini stranieri ogni cento italiani. (Tab A)

Di poco superiore all’attuale dato ISTAT, il 5,2%, era la stima fornita dal Dossier Caritas /Migrantes 2006, relativa ai cittadini con regolare permesso di soggiorno presenti in Italia nel 2005. (Tab B)

BOLZANO
La presenza di cittadini stranieri nella Provincia Autonoma di Bolzano è indispensabile per l’economia della zona, ma dalla seconda metà degli anni 90 rappresenta anche una realtà culturale che arricchisce l’intera società.
La convivenza di popoli diversi, d’altra parte, è un dato caratteristico di questa zona: la composizione della popolazione, infatti, per il 64% è di lingua tedesca, per il 24,4% di lingua italiana e per il 4% di lingua ladina. (Tab 3)
I cittadini stranieri residenti in Alto Adige sono 25.466, provengono da ben 117 paesi diversi e costituiscono il 5,2% dell’intera popolazione. (Tab 1)
Se consideriamo invece i permessi di soggiorno, gli stranieri sono 30.238, pari al 6,3%. (Tab 2) Questa dato rileva la presenza di un numero elevato di stranieri regolari, non ancora insediati in modo stabile, perché svolgono lavori temporanei.
Le prime cinque comunità di stranieri presenti nella provincia provengono da Albania, Germania, Marocco, Serbia e Montenegro e Pakistan. (Tab 4)
Dal 3 giugno 2006 il Montenegro si è separato dalla Serbia proclamandosi stato indipendente.
I principali settori di occupazione degli immigrati sono agricoltura, alberghiero, industria, costruzioni e servizi alle imprese. (Tab 5)
I lavoratori stranieri sono fondamentali soprattutto per il lavoro stagionale nei settori dell’agricoltura e del turismo: nella provincia di Bolzano il 60,6% dei permessi di soggiorno riguarda il lavoro subordinato, ma al suo interno addirittura il 13% riguarda il lavoro stagionale. (Tab 6)

In particolare la stagionalità nell’agricoltura è legata a periodi brevi. La raccolta delle mele e la vendemmia vanno da agosto a ottobre e nel 2005 hanno coinvolto complessivamente 12.000 lavoratori italiani e stranieri, per un periodo che va dai 15 ai 30 giorni di lavoro a testa. La mancanza di manodopera locale porta i contadini ad assumere principalmente lavoratori che provengono da paesi neocomunitari, come la Slovacchia, la Repubblica Ceca e la Polonia.
La stagionalità nel settore alberghiero si caratterizza invece per periodi di lavoro molto più lunghi e riguarda nel complesso circa 5.000 persone.
In base alle quote annuali, per tutto il 2007 in Alto Adige è previsto l’ingresso di 2.000 lavoratori stagionali stranieri.

Il 23 maggio 2004 i cittadini stranieri di Bolzano hanno eletto la Consulta Comunale degli Immigrati. Questo organismo è composto da 14 rappresentanti delle comunità straniere e ha la funzione di rappresentare le richieste dei cittadini immigrati nel corso delle riunioni del Consiglio Comunale. La Consulta può anche promuovere iniziative e progetti che abbiano lo scopo di facilitare l'integrazione dei cittadini stranieri e può segnalare, prevenire e rimuovere ogni forma di discriminazione a loro danno. Nella provincia di Bolzano questa funzione è svolta anche dal Centro Tutela contro le Discriminazioni, come ha raccontato ad Olga il rappresentante senegalese della Consulta Mamadou Gaye.

 
 

Tab. A

ITALIA

(al 31.12.2006)

POPOLAZIONE 59.131.287 + 0,6%
STRANIERI RESIDENTI 2.892.924 5%

(fonte: Bilancio demografico nazionale ISTAT 2007)


Tab. B

ITALIA

(al 31.12.2005)

STRANIERI CON PERMESSO DI SOGGIORNO
  • 3.035.144 5,2%

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2006 - stima su dati Ministero dell’Interno)


Tab. 1

STRANIERI RESIDENTI

(al 1.1.2006)

TRENINO ALTO ADIGE  55.747

  • il  5,6% della popolazione della regione (985.128)
  • di cui  23% minori e  49,2%  donne

BOLZANO  25.466

  • il 5,2% della popolazione della provincia (482.650)
  • di cui  21% minori e 48,8% donne

(fonte: Rapporto annuale ISTAT 2006)


Tab. 2

PERMESSI DI SOGGIORNO

(2005)

TRENTINO ALTO ADIGE 61.811

  • il 6,3% della  popolazione della regione (985.128)
  • di cui  21,2% minori e 46,6%donne

BOLZANO   30.238

  • il 6,3% della popolazione della provincia (482.650)
  • di cui 17,9% minori e 45% donne

(fonte: Dossier Caritas/Migrantes 2006 - stima su dati  Ministero dell’Interno)


Tab. 3

COMPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE

  • lingua tedesca 64%
  • lingua italiana 24,5%
  • lingua ladina 4%
  • altri gruppi 7,4%

Tab. 4

PRINCIPALI NAZIONI DI PROVENIENZA

(al 31.12.2005)

  • Albania
  • Germania
  • Marocco
  • Serbia e Montenegro
  • Pakistan

(fonte: Rapporto annuale ASTAT - Ufficio provinciale di statistica)


Tab. 5

PRINCIPALI SETTORI DI OCCUPAZIONE DEGLI STRANIERI

  • agricoltura
  • alberghiero
  • industria
  • costruzioni
  • servizi alle imprese

(fonte: INAIL 2005)


Tab. 6

MOTIVI DEL PERMESSO DI SOGGIORNO A BOLZANO

novembre 2005

  • lavoro subordinato (anche stagionale) 60,6%
  • motivi familiari 26,2%
  • residenza elettiva 5,8%
  • lavoro autonomo  3,9%
  • altri motivi 3,2%

(fonte: Questura di Bolzano)


INDICAZIONI UTILI

SPORTELLI IMMIGRATI DI BOLZANO

URP – Sportello del cittadino - Vicolo Gumer 7
tel. 0471.9997595

Centro Tutela contro le Discriminazioni

Corso Libertà 66

numero verde  800225588
Dal lun. al ven. 9.30-12.30 / 14.00-17.30

CENTRO PER L’IMPIEGO DI BOLZANO

Bolzano - Via Leonardo da Vinci 7
tel. 0471.412780

www.provincia.bolzano.it

COMPOSIZIONE DELLA CONSULTA IMMIGRATI DI BOLZANO

Presidente: vacante

Vice Presidente: Tatiana Bojic (Europa non UE)

Membri

Mohammad Iqbal Khursheed Gilani (Asia Oceania)
Gaye Mamadou (Africa)
Fatima Azil (Africa)
Durmishi Safet (Europa non UE)
Mullaymeri Artan (Europa non UE)
Bashir Muhammad (Asia Oceania)
Iqbal Tasswar (Asia Oceania)
Begum Rukshana (Asia Oceania)
Carbajal Sanchez Paola Lisbeth (America)
Rachid Salah (Africa)
Hyseni Kujtim (Europa non UE)
Hossain Fahima (Asia Oceania)
Ghazlaoui Bahija (Africa)
Zallemi Ema (Europa non UE)

 
Ministero della Pubblica Istruzione   Rai